Normativa IVASS

L’intermediario è soggetto alla vigilanza dell’ IVASS registro unico degli intermediari

SCF ASSICURAZIONI E FINANZA SNC
P.IVA 02203530304 – PEC SCF.ASSICURAZIONI@PEC.IT
0432 532093 | info@scfassicurazioni.it
Numero Iscrizione :A000012867
Sezione :A – Agenti
Ragione o denominazione sociale :SCF ASSICURAZIONI E FINANZA SNC
Data Iscrizione :1 febbraio 2007
Sede Legale :VIALE VENEZIA 5 – 33100 UDINE (UD)
Imprese per le quali è svolta l’attività :ALLIANZ LEBENSVERSICHERUNGS-AGALLIANZ GLOBAL CORPORATE & SPECIALTY SEAWP P&C S.A.ALLIANZ SOCIETA’ PER AZIONIALLIANZ GLOBAL LIFE DAC
Tipologia attività intermediazione :Assicurativa
Responsabile dell’attività di intermediazione :DELLA VEDOVA SIMONETTA Numero Iscrizione A000008764CASTIGLIA FRANCESCO Numero Iscrizione A000008866GUELI CINZIA Numero Iscrizione A000009043

Puoi consultare il testo  al seguente link

Recapito per reclami ed eventuali sistemi stragiudiziali simonetta@scfassicurazioni.it

conciliazione paritetica per i sinistri RCA, per alcune tipologie di contenzioso RCA previste dall’Accordo ANIA del 2001 con le Associazioni dei Consumatori e specificamente nei casi di diniego di offerta o di offerta non congrua, anche se accettata a titolo di acconto, purché la richiesta di risarcimento non sia superiore a € 15.000,00. La Conciliazione paritetica nasce da un accordo tra ANIA e alcune Associazioni di Consumatori e per accedere alla stessa il consumatore può avvalersi direttamente del link www.conciliazioneaniaconsumatori.it presente sul sito di ANIA. Le indicazioni relative alla procedura di conciliazione delle controversie sono dettagliate all’interno dei siti www.ivass.it (alla sezione “Per i Consumatori”) e www.ania.it (alla sezione “Servizi”).ricorso all’ACF(“Arbitro per le Controversie Finanziarie”) per le controversie relative all’offerta in sottoscrizione e al collocamento di prodotti di investimento assicurativi, collocati direttamente dall’impresa o tramite promotori o sportello bancario (e dunque ad eccezione di quelli intermediati da Broker e Agenti), istituito presso la Consob, per le controversie (fino ad un importo richiesto di 500.000 euro) relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli Investitori/Contraenti, nell’ambito della prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio. Per maggiori dettagli anche in merito alle modalità di predisposizione e trasmissione del ricorso all’Arbitro, si rinvia al sito web dell’ACF (www.acf.consob.it).